News

Eccezionale successo per il progetto ScuolaSalvaVita promosso da Pavia nel Cuore

Non ha avuto dubbi quando suo papà, nel salotto di casa, si è accasciato a terra.

A. ha messo in atto le semplici manovre che gli erano state insegnate a scuola alcuni mesi prima nell’ambito del progetto ScuolaSalvaVita, salvando la vita a suo padre S., colto da un arresto cardiaco, il tutto sotto gli occhi della madre, che ha aiutato A. a continuare la rianimazione fino all’arrivo dei soccorsi.

È una storia vera, successa a Pavia negli ultimi giorni di dicembre, e resa nota solo ora, che S. è di nuovo a casa, pronto a tornare alla vita di tutti i giorni, dopo alcune settimane di degenza in ospedale, passando dalla Rianimazione I, in UTIC e poi alla Cardiologia del San Matteo, prima di ultimare la riabilitazione presso l’Istituto Maugeri.

ScuolaSalvaVita è un progetto ideato da Pavia nel Cuore, associazione attiva da diversi anni a Pavia con l’obiettivo di aumentare la sopravvivenza da arresto cardiaco, e realizzato in collaborazione con l’Ufficio Territoriale per le attività motorie e sportive dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Pavia e con Robbio nel Cuore. Sono oltre 100 i docenti delle Scuole Superiori che in questi anni, dopo opportuna formazione da parte degli istruttori volontari di Pavia nel Cuoreinsegnano ai loro alunni le manovre  da effettuare in caso di arresto cardiaco utilizzando un set di manichini e quattro video didattici forniti dall’associazioni e disponibili a tutti sul sito www.scuolasalvavita.it.

“Per noi quello che è successo a fine dicembre è un’emozione indescrivibile – commenta Enrico Baldi, Presidente di Pavia nel Cuore – sapere che grazie al nostro progetto una vita è stata salvata è la più bella soddisfazione per tutti i volontari della nostra associazione e per gli insegnanti che si sono resi disponibili a partecipare a ScuolaSalvaVita”

“Nell’anno scolastico 2017-2018 sono stati 5713 gli alunni formati in tutta la Provincia di Pavia con il progetto ScuolaSalvaVita – continua Manuela Lucenteforte, volontaria di Pavia nel Cuore e referente per il Progetto – e proprio in questi giorni abbiamo iniziato la formazione dei docente di una quindicina di Scuole Medie, che inizieranno il progetto nelle loro Scuole a partire da marzo, grazie a 15 kit donati dalla Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia. L’obiettivo è di arrivare a coinvolgere anche tutte le Scuole Secondarie di Primo Grado nei prossimi anni”.

Il suggerimento di formare gli alunni a partire dai 12 anni alle manovre salvavita arriva direttamente dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dell’European Resuscitation Council. Pavia nel Cuore è stata una delle prime realtà italiane a cercare di stabilire in modo strutturato la formazione dei ragazzi, e per questo ha ricevuto la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica.

Il progetto ScuolaSalvaVita è stato inoltre recentemente oggetto di uno studio scientifico da parte dell’associazione, che ha dimostrato come sia efficace nel trasmettere ai ragazzi le manovre nel modo giusto, e la storia di A. e S. ne è stata la dimostrazione!

Da oggi Pavia è più cardioprotetta! Oggi abbiamo installato 3 nuovi Defibrillatori Semi-Automatici Esterni (DAE) presso tre esercizi commerciali ad ampio orario di apertura situati nel centro della città: il Cafe Dublino in Corso Cairoli, il Bar New Street in Strada Nuova e il Bar Room 46 in Via dei Mille (BorgoTicino). Abbiamo appositamente scelto questi locali perchè, essendo aperti per molte ore al giorno, permettono di avere un DAE che può essere utilizzato anche in caso di arresto cardiaco nelle vicinanze e per questo ringraziamo gli esercenti che hanno permesso l’installazione. 

Un grazie enorme va a chi li ha donati: la Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia, la famiglia Novarini di San Genesio, grazie al signor Rino che è stato salvato proprio da un Defibrillatore, e da tanti altri donatori che hanno effettuato davvero tante donazioni in occasione del compleanno di Luca, nostro volontario. Questi Defibrillatori sono stati inseriti, come tutti quelli da noi installati, nella mappatura dell’Azienda Regionale Emergenza Urgenza in modo che gli operatori della Sala Operativa del 118 possano sfruttarli nella rete di soccorso all’arresto cardiaco e si inseriscono nel nostro più ampio progetto “Approccio Integrato all’Arresto Cardiaco nella Provincia di Pavia“, che stiamo con passione realizzando da alcuni mesi in collaborazione con tanti partner, tra cui ASCOM Pavia.Aumentare il numero di Defibrillatori Semi-Automatici Esterni a disposizione dei cittadini, questo è uno dei punti fondamentali del nostro progetto, e questi 3 defibrillatori seguono i 5 che abbiamo installato nei mesi scorsi nel centro di Vigevano, ma non è tutto: a breve ne arriveranno altri 4 in altrettanti esercizi commerciali sempre a Pavia grazie al contributo della Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia. E nel 2019 contiamo di portare a compimento il progetto risultato vincitore del Bilancio Partecipativo 2018 del Comune di Pavia che prevede Defibrillatori anche sul Lungo Ticino, nel parco del Castello e alla Vernavola. All’installazione dei Defibrillatori affiancheremo la formazione degli operatori di questi esercizi commerciali. Insegneremo loro, con un corso BLSD gratuito di 5 ore, come mettere in atto le manovre salvavita e come utilizzare il Defibrillatore. L’invito è ovviamente esteso a tutti coloro che vogliono imparare come salvare una vita, i nostri corsi sono sempre aperti a tutti. 

Emozioni. Sabato 2 dicembre vivremo le emozioni di chi è stato salvato da un arresto cardiaco e di chi è intervenuto, da semplice cittadino, per salvarlo.

Emozioni sul Cuore è una serata che abbiamo fortemente voluto, frutto del lavoro di molti mesi, per festeggiare chi è sopravvissuto ad un arresto cardiaco e chi con coraggio ha iniziato subito le manovre di rianimazione in attesa dei soccorsi.

Leggi Tutto

Ricordate la nostra presenza all’Autunno Pavese di quest’anno? Eravamo allo stand degli amici dell’Associazione dei Panificatori della Provincia di Pavia!

In tanti di voi hanno chiesto informazioni su come si può salvare una vita con il solo uso delle proprie mani, su cos’è un arresto cardiaco e su come funziona un defibrillatore, avete provato le compressioni toraciche sui nostri manichini e avete anche capito come aiutare un bambino che sta soffocando!

Leggi Tutto

Se ci sono defibrillatori disponibili e persone in grado di intervenire avremo più persone che si salvano dopo un arresto cardiaco.

Ma se spesso citiamo casistiche di paesi più o meno lontani, negli ultimi giorni gli esempi che confermano questa semplice equazione li abbiamo proprio sotto i nostri occhi.

È di oggi la notizia del 59enne che alla Canottieri di Pavia è stato salvato dal personale della struttura che, formato e dotato di defibrillatore, ha permesso al suo cuore di ripartire senza esitazioni, ancora prima dell’arrivo dei soccorsi. Anche qui è stato il rapido intervento di chi si trovava sul posto a fare la differenza, persone che hanno deciso di dotarsi di un defibrillatore e di investire tempo per imparare ad usarlo. A loro va tutto il nostro plauso!

Il secondo invece è un caso che, pur non essendo nella nostra Provincia, ci riguarda molto da vicino. A Lodi Vecchio un cittadino di 58 anni è stato salvato grazie alla tempestività dell’intervento della Polizia Municipale, che è stata attivata perché più vicina dei mezzi del 118 in quel momento. Ci riguarda perché grazie ad un piccolo ma attivissimo gruppo di volontari attivi proprio sul lodigiano, avevamo formato noi l’agente che è intervenuto riuscendo a salvare anche questa vita. 

Due fantastiche storie, Due tangibili esempi che tutti insieme possiamo fare la differenza!

 

Massaggio Cardiaco a Scuola

Sono passati solo un paio di mesi dall’avvio del progetto ScuolaSalvaVita, ma l’entusiasmo dei docenti della nostra Provincia non si è fatto attendere. Ad oggi sono numerose le scuole che hanno già avviato le attività di formazione alle manovre di rianimazione cardiopolmonare al punto che in pochi mesi già migliaia di studenti sono stati raggiunti.

Leggi Tutto

Ad un anno dalla conclusione del nostro primo progetto per le scuole (ricordate #scuolesicure?) che ci ha visto coinvolti in prima persona nelle scuole superiori di tutta la provincia, in questa settimana è partito il nuovo progetto, virtualmente aperto a tutte le scuole d’Italia. 

Leggi Tutto

Fai la differenza. Metti nelle mani di tutti la capacità di salvare una vita.