News

Corsi BLSD Gratuiti

Pavia nel Cuore è nata con uno scopo ben preciso: aumentare il numero di sopravvissuti dopo un arresto cardiaco. Per farlo ci siamo impegnati fin da subito in due direzioni principali e secondo noi prioritarie: insegnare (gratuitamente) a chiunque le manovre di rianimazione e posizionare in modo capillare defibrillatori (che spesso trovi indicati come DAE, acronimo per Defibrillatore Automatico Esterno). Le due azioni sono strettamente collegate fra loro: infatti non avrebbe senso posizionare defibrillatori senza avere persone capaci di usarli così come sarebbe assurdo insegnare ad usare il defibrillatore senza preoccuparsi che sia a disposizione in caso di necessità.

L’obiettivo che ci siamo posti è ambizioso, data la vastità e la popolosità della nostra provincia: dobbiamo posizionare defibrillatori in quasi 200 comuni ed insegnare le manovre “salva-vita” ad oltre 547.926 persone (fonte ISTAT: popolazione residente comunale al 31 dicembre 2016).

Obiettivo ambizioso, ma raggiungibile, anche in tempi brevi, se avessimo a disposizione le risorse economiche necessarie. Andando al punto, la “cardioprotezione” del nostro territorio è per lo più una questione di soldi (“Money, so they say, is the root of all evil today” cantava qualcuno): servono soldi per acquistare e posizionare defibrillatori; servono soldi per insegnare le rianimazione cardiopolmonare. Per un’organizzazione di volontariato che fonda la propria attività esclusivamente sulle donazioni spontanee non è sempre facile far quadrare i conti, ma dal 2013, anno in cui siamo nati, ce la stiamo  mettendo tutta per centrare il nostro obiettivo.

Parlando di formazione, dando uno sguardo ai nostri dati, notiamo con piacere e soddisfazione un incremento delle attività. Dal 01 gennaio 2014 al 31 maggio 2017 abbiamo insegnato la rianimazione cardiopolmonare a 3.195 persone, organizzando 250 corsi. Chi ha imparato a salvare una vita? Tra i partecipanti ai nostri corsi ci sono stati medici ed infermieri, badanti ed elettricisti, studenti di medicina e gruppi sportivi, pensionati ed avvocati, liberi professionisti e casalinghe. Volevamo formare chiunque, siamo riusciti a formare chiunque: 825 persone nel 2014, 790 nel 2015, 908 nel 2016, 672 nei soli primi 5 mesi del 2017 (in questo periodo abbiamo insegnato le manovre salva-vita al 21% del totale dei partecipanti ai nostri corsi BLSD – Basic Life Support Defibrillation).

 

Grafico 1 – Allievi corsi BLSD 2014-2017 (dal 01/01/17 al 31/05/17)

 

Nel 2014 e 2015 abbiamo organizzato mediamente 5 corsi BLSD al mese; lo scorso anno 6. Dall’inizio dell’anno a fine maggio abbiamo organizzato mediamente 10 corsi al mese. Tutto questo grazie al meraviglioso lavoro dei nostri volontari che scelgono di donare il proprio tempo a Pavia nel Cuore.

Grafico 2 – Corsi BLSD organizzati 2014-2017 (dal 01/01/17 al 30/06/17)

 

Madre Teresa di Calcutta disse: “Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno”. Le 3.195 persone che hanno imparato a salvare una vita insieme a noi sono davvero una goccia nell’oceano dei 547.926 abitanti in provincia di Pavia (lo 0.59%, volendo essere precisi; percentuale che sale a 0,95, quasi l’1 per cento quindi, se aggiungiamo le oltre duemila persone formate da Robbio nel Cuore, organizzazione nostra gemella che svolge la sua attività prevalentemente in Lomellina). Non dimentichiamo, comunque, che l’oceano è proprio un insieme di gocce, e noi, poi, di gocce, ne abbiamo messe molte altre: tanti ragazzi hanno imparato le manovre salva-vita a scuola grazie ai progetti “#SCUOLESICURE” e “Scuola Salva Vita” (vedi www.scuolasalvavita.it per saperne di più), e tantissimi sono i partecipanti ai corsi in cui insegniamo le manovre di disostruzione delle vie aeree in età pediatrica.

Se vuoi aiutarci ad aggiungere gocce nell’oceano puoi sostenere le nostre attività di formazione con una donazione. Abbiamo calcolato che insegnare le manovre salva-vita ha per noi un costo di 9 euro; se tu decidessi di donarci 9 euro ogni mese (rinunciando ad un paio di caffè alla settimana, per esempio), grazie al tuo aiuto, alla fine dell’anno formeremmo 12 persone (vedi http://www.pavianelcuore.it/donazioni/ per saperne di più).

12 persone all’anno che imparano a salvare una vita sono un goccia nell’oceano, ma l’oceano, ce lo siamo già detti, è proprio un insieme di gocce.

Manual charge defibrillator

Alcune settimane fa ho avuto occasione di partecipare ad un interessante congresso in Maastricht, l’argomento era uno di quelli complicatissimi ed entusiasmanti di cui tornerò a parlarvi più avanti (visto che è molto vicino al tema dell’arresto cardiaco), ma la cosa curiosa è che gli organizzatori hanno avuto la bella idea di organizzare in un piccolo spazio espositivo un ricco museo di storia della medicina più intensiva.

Non ve la faccio troppo lunga, tra macchine per la circolazione extracorporea, macchine di anestesia ed elettrocardiografi, c’erano gli antenati di uno strumento a noi molto caro.

Leggi Tutto

Nel mese di maggio ritorna il bel tempo (si spera!) e ritornano gli eventi all’aperto!

Questo mese saremo al fianco di due bellissime attività rivolte ai più giovani e ai loro genitori per diffondere la cultura del primo soccorso insegnando a tutti come intervenire in caso di arresto cardiaco e di soffocamento nei bambini.

Leggi Tutto

Massaggio Cardiaco a Scuola

Sono passati solo un paio di mesi dall’avvio del progetto ScuolaSalvaVita, ma l’entusiasmo dei docenti della nostra Provincia non si è fatto attendere. Ad oggi sono numerose le scuole che hanno già avviato le attività di formazione alle manovre di rianimazione cardiopolmonare al punto che in pochi mesi già migliaia di studenti sono stati raggiunti.

Leggi Tutto

Ad un anno dalla conclusione del nostro primo progetto per le scuole (ricordate #scuolesicure?) che ci ha visto coinvolti in prima persona nelle scuole superiori di tutta la provincia, in questa settimana è partito il nuovo progetto, virtualmente aperto a tutte le scuole d’Italia. 

Leggi Tutto

selfie scuolesicureL’attività di Pavia nel Cuore è da sempre rivolta a tutti i cittadini al fine di raggiungere sempre più persone senza vincoli economici. I nostri corsi sono davvero per tutti, anche per chi non se lo può permettere, perché saper salvare la vita di una persona deve poter essere patrimonio di tutti noi. Tutto ciò non sarebbe possibile senza il costante contributo dei nostri volontari, che con passione dedicano una delle risorse più preziose, il proprio tempo, al servizio del prossimo.

Tutto ciò non sarebbe possibile senza i Volontari

Oggi stiamo cercando nuovi volontari che arricchiscano il nostro già folto gruppo. Rispetto a qualche anno fa l’interesse verso queste competenze è fortunatamente esploso, ma è solo con il contributo di tutti che riusciremo a portare a termine progetti in grado di cambiare lo status quo.

Anche un bambino può salvare una vitaParliamo di progetti che coprano intere generazioni come #ScuoleSicure, di progetti di diffusione dei DAE sul territorio, di rendere più sicuri gli impianti sportivi, gli asili e i luoghi di grande affluenza.

Le opportunità sono tante, ma abbiamo bisogno di Voi.

In questi anni ci siamo allargati su tutta la Provincia con l’apertura di un piccolo distaccamento in OltrePò e assieme agli amici di Robbio la copertura si sta facendo sempre più completa. 

Entra a far parte della nostra squadra e non te ne pentirai. Sorriderai quando il più scettico dei tuoi allievi ti confesserà che non avrebbe mai pensato che fosse un corso così utile, ti emozionerai fino alle lacrime quando scriveranno per ringraziarti… perché grazie a te un loro caro continuerà a vivere.

Scrivici, e con un breve corso potrai fare anche tu la differenza! Scrivi oggi, non rimandare a domani! info@pavianelcuore.it

Molti di voi ci stanno chiedendo quali saranno i corsi di settembre in modo da riuscire ad organizzarsi con un certo anticipo. Manca ancora più di un mese e non è semplice per un gruppo composto esclusivamente da volontari riuscire ad organizzare le attività con così tanto anticipo, tuttavia vogliamo provare a venirvi incontro e pertanto, salvo imprevisti, a Settembre 2016 ci troverete in queste occasioni:

  • 10 settembre “Notte Bianca”, dalle 21.00 : grazie ad ASCOM parteciperemo alla Notte Bianca pavese, potrai così trovarci al Ponte Coperto per provare quanto è facile salvare qualcuno.
  • 17 settembre h14-19: terremo l’ormai consueto corso BLSD aperto a tutti con iscrizione proprio qui sul nostro sito. Le iscrizioni si apriranno automaticamente il 20 Agosto.
  • 20 settembre h21-23: Corso Manovre di Disostruzione in età pediatrica, come sempre aperto a tutti, con iscrizione sul sito a partire dal 20 agosto.
  • 27 settembre h17.30-23.00: visto l’interesse dimostrato per questa fascia d’orario abbiamo deciso di continuare e, dopo Luglio, anche a settembre avremo un corso BLSD serale aperto a tutti, sempre con iscrizione online a partire dal 20 agosto.

Segnatevi le date, perché come sempre i posti sono limitati e spesso si esauriscono in poche ore dall’apertura del corso!

Chi ci segue da tempo sa bene che la nostra principale attività consiste nell’insegnare a tutti a salvare vite, tuttavia crediamo sia utile non sprecare le esperienze raccolte, misurare e valutare quanto più possibile le attività svolte. È così che nasce la nostra attività di ricerca e anche quest’anno tutti i nostri lavori sono stati accettati al congresso dello European Resuscitation Council che si terrà a Settembre 2016 in Islanda.

Non possiamo raccontare molto su questi studi fino ai giorni del Congresso, tuttavia possiamo dirvi che sono ben 3 lavori svolti per offrire un contributo sull’insegnamento e la manicprdiffusione della conoscenza delle manovre salvavita tra la popolazione.
Ciò che vi raccontiamo oggi, e che non neghiamo inorgoglirci, è l’avvio del primo studio multicentrico internazionale di cui siamo ideatori e promotori. Lo studio, registrato su clinicatrials.org, vuole valutare la qualità della rianimazione cardiopolmonare dopo differenti protocolli ed i partecipanti sono tutti coloro che raggiungeranno i criteri minimi di qualità (piuttosto elevati a dire il vero) al termine di un corso BLSD e che presteranno consenso allo studio.

studio1Cristina è stata la prima partecipante pavese e la ringraziamo per il contributo, se proprio tu che stai leggendo parteciperai ad un nostro corso, sappi che potremmo chiederti di partecipare allo studio: il tuo consenso, assolutamente libero, sarà davvero importante!

 

Fai la differenza. Metti nelle mani di tutti la capacità di salvare una vita.